Sciopero ai festival cinematografici francesi: lotta contro il precariato

Sciopero Ai Festival Cinematog

Sciopero ai festival cinematografici francesi: lotta contro il precariato - Horrormania.it

Introduzione
Un collettivo francese, rappresentante dei lavoratori dei festival cinematografici francesi, ha organizzato uno sciopero generale a Cannes 77, coinvolgendo tutti i dipendenti del festival e dei suoi eventi collaterali. Il movimento, chiamato Sous les écrans la dèche, ha lanciato l’appello per sottolineare la precarietà del lavoro in questo settore e per richiedere misure concrete alle istituzioni francesi.

Contro il precariato

Il collettivo Sous les écrans ha da tempo denunciato le condizioni precarie di lavoro nei festival cinematografici, con contratti freelance a breve termine che espongono i lavoratori a situazioni di instabilità economica. A differenza di altri settori dello spettacolo, i lavoratori dei festival non sono coperti dall’assicurazione contro la disoccupazione francese, privandoli di un sostegno economico tra un progetto e l’altro.

Le riforme dei benefit in programma per il 1° luglio metteranno ulteriormente in difficoltà i dipendenti, rendendo la situazione ancora più precaria. Il collettivo ha lamentato la mancanza di misure concrete da parte del festival di Cannes, del ministero della cultura francese e del Cnc, ente cinematografico nazionale, e ha evidenziato il rischio che la precarietà del lavoro mette sugli eventi a cui partecipano i lavoratori.

Possibile interruzione del festival

Lo sciopero indetto potrebbe causare disagi durante il festival Cannes 77, che si terrà dal 14 al 25 maggio, e le manifestazioni come la Quinzaine des Cinéastes, la Settimana della Critica e l’Acid Cannes. L’evento di 12 giorni vedrà anteprime di film attesi come Furiosa: A Mad Max Saga, Megalopolis e Horizon: An American Saga – Capitolo 1, mettendo a rischio lo svolgimento regolare delle attività.

Sous les écrans la dèche: il movimento

Il collettivo Sous les écrans la dèche ha ottenuto un grande sostegno all’interno dell’industria cinematografica francese, con personalità come Justine Triet e Swann Arlaud che hanno mostrato solidarietà indossando la spilla rossa del gruppo durante eventi importanti. L’azione del collettivo mira a sensibilizzare sull’importanza di garantire migliori condizioni di lavoro per i dipendenti dei festival cinematografici e a ottenere una maggiore tutela da parte delle istituzioni.

Comunicato ufficiale su Cannes 77

Il comunicato ufficiale del collettivo Sous les écrans la dèche evidenzia l’appello per una maggiore sicurezza e stabilità lavorativa per i dipendenti dei festival cinematografici, chiedendo l’adesione delle organizzazioni a contratti collettivi che permettano una maggiore tutela e l’integrazione nel sistema di disoccupazione. Nonostante le richieste, finora non sono state offerte misure concrete dalle istituzioni competenti, generando un clima di insoddisfazione e preoccupazione tra i lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *