Venti anni di emozioni e cultura al Biografilm Festival

Venti Anni Di Emozioni E Cultu

Venti anni di emozioni e cultura al Biografilm Festival - Horrormania.it

Il Biografilm Festival apre la sua ventesima edizione a Bologna, dal 7 al 17 giugno, presentando il film “Hors du temps” di Olivier Assayas. Dopo aver debuttato alla Berlinale 2024, il film ci trasporta nella campagna francese durante i primi giorni della pandemia, seguendo due fratelli e le loro compagne mentre vivono un periodo di isolamento “fuori dal tempo”.

Il racconto di “Hors du temps”

Nel contesto dell’aprile 2020, il regista Etienne e suo fratello Paul, giornalista musicale, affrontano il lockdown nella casa d’infanzia insieme alle loro compagne Morgane e Carole. Immersi nei ricordi e nelle atmosfere del passato, lontani dagli assenti come i genitori e i vicini, si pongono domande sulla distanza tra loro e le loro radici. Mentre il mondo esterno diventa sempre più inquietante, la loro esistenza quotidiana è permeata da un senso di irrealtà e stranezza.

Olivier Assayas e il premio Celebration of Lives Award

Il regista Olivier Assayas sarà presente a Bologna il 7 giugno per presentare il suo film e ricevere il prestigioso Celebration of Lives Award da Biografilm. L’evento rappresenta un’occasione speciale per omaggiare personalità che hanno lasciato un segno significativo nel mondo dell’arte e della società con le loro opere e vissuti.

Una festa per i vent’anni di Biografilm

Il Biografilm Festival celebra il suo ventesimo anniversario con un programma ricco di eventi speciali, tra cui un focus dedicato al lavoro di Giovanni Troilo. In collaborazione con la Scuola di alta formazione di FMAV Fondazione Modena Arti Visive, il Festival offre l’opportunità a un gruppo selezionato di trascorrere due giorni insieme al regista e fotografo per esplorare i linguaggi di confine dell’immagine e le potenzialità narrative della non-fiction.

Alla scoperta dei linguaggi dell’immagine con Giovanni Troilo

Il 13 e il 14 giugno, insieme a Giovanni Troilo, verranno esaminati i linguaggi visivi che raccontano storie autentiche attraverso la lente della non-fiction, per comprendere il ruolo giocato da fotografi e filmmaker nella narrazione contemporanea. L’evento, che prevede la partecipazione gratuita su selezione mediante una call aperta, è un’occasione unica per coloro che condividono la passione per il linguaggio delle immagini in movimento. Tutte le informazioni dettagliate saranno rese disponibili sul sito e sui canali social del Biografilm a partire da venerdì 10 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *