La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) illumina i cieli italiani: Guida per l’osservazione a occhio nudo

La Stazione Spaziale Internazi

La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) illumina i cieli italiani: Guida per l'osservazione a occhio nudo - Horrormania.it

Nella serata del 11 Maggio 2024, l’imponente Stazione Spaziale Internazionale continuerà a regalare spettacoli mozzafiato, attraversando i cieli della penisola italiana ben due volte. Gli appassionati di astronomia e curiosi potranno ammirare la ISS senza l’ausilio di strumenti, godendo di un’esperienza unica e suggestiva.

Spettacolare passaggio serale della ISS in Italia

Il primo passaggio della ISS avverrà a partire dalle 21:09, proveniente dalla direzione sud-ovest e sarà visibile in tutta la nazione a occhio nudo. Durante questa suggestiva performance celeste, che si protrarrà per circa 9 minuti, gli osservatori più attenti potranno notare la Stazione Spaziale come un punto luminoso nel cielo, distinguendola dalle stelle circostanti grazie alla sua luce costante e intensa. L’appuntamento successivo sarà alle 22:48, quando la ISS si mostrerà nuovamente in tutta la sua maestosità brillando nel cielo meridionale-ovest per circa 7 minuti. Per coloro che si trovano a Roma, di seguito sono riportate le mappe che illustrano i percorsi della Stazione Spaziale in queste fasce orarie specifiche.

Come individuare la ISS nel cielo della propria città

Per chi desidera seguire il percorso della ISS dalla propria città, esiste un metodo semplice e immediato: collegarsi al sito Heavens-Above e selezionare la località di interesse tra le opzioni disponibili. Una volta individuata la propria città, basterà cliccare su ‘ISS’ per accedere alle informazioni dettagliate riguardanti il passaggio della Stazione Spaziale Internazionale. Oltre alle mappe con indicati orari e date, è possibile scaricare i dettagli per un’osservazione precisa e appassionante. Questo strumento online, inoltre, consente di tenere traccia dei passaggi di altri satelliti in orbita attorno alla Terra, ampliando le opportunità di esplorazione del cielo notturno. Che l’avventura nell’osservazione celeste abbia inizio e che i cieli restino sempre limpidi per ammirare la bellezza dello spazio interstellare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *