Rivoluzione astronomica: mappe radio dell’universo a basse frequenze

Rivoluzione Astronomica Mappe

Rivoluzione astronomica: mappe radio dell’universo a basse frequenze - Horrormania.it

Introduzione

Un team di astronomi dell’Università di Leiden ha recentemente rivoluzionato lo studio dell’universo con la creazione delle prime mappe radio nitide a basse frequenze. La loro innovativa tecnica di calibrazione ha permesso loro di aggirare i disturbi della ionosfera terrestre, aprendo nuove possibilità di ricerca nello studio dei buchi neri e degli esopianeti lontani.

L’innovativa tecnica di calibrazione

I ricercatori hanno utilizzato il telescopio LOFAR a Drenthe, nei Paesi Bassi, per acquisire per la prima volta immagini radio chiare dell’universo a frequenze comprese tra 16 e 30 MHz. Questo exploit era considerato impossibile a causa dell’interferenza della ionosfera terrestre a 80 chilometri di altezza. Le nuove mappe hanno svelato dettagli inaspettati sulla distribuzione dell’emissione radio negli ammassi di galassie studiati, rivelando uno schema a punti anziché una distribuzione uniforme.

Scoperte e prospettive future

L’autore dello studio, Christian Groeneveld, ha paragonato l’effetto delle nuove immagini radio alla sensazione di vedere chiaramente indossando per la prima volta un paio di occhiali. I ricercatori stanno attualmente elaborando ulteriori dati per mappare l’intero cielo settentrionale alle frequenze più basse, aprendo la strada alla possibilità di rilevare esopianeti in orbita attorno a stelle di piccole dimensioni. Groeneveld ha sottolineato che l’applicazione futura della tecnica potrebbe portare a scoperte inaspettate e rivoluzionarie nel campo dell’astronomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Horrormania.it -Ktp.Agency - Copyright 2024 © Tutti i diritti riservati. Giornale Online di Notizie di KTP.agency | Email: info@ktp.agency | Questo blog non è una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 | CoverNews by AF themes.